SCAM

L’attività di SCAM prende avvio a Carpi (Modena) nel 1951.
Nel 1987, prima azienda in ltalia, SCAM porta sul mercato un insetticida di origine biologica, evidenziando, fin da allora, la propria filosofia imprenditoriale e l’attenzione per l’ambiente. Lo stabilimento SCAM impiega oggi oltre 130 persone ed è leader nazionale nei concimi speciali e integratori nutrizionali.

 

Bisogni

Esteso su una superficie complessiva di 147.000 mq di cui 38.000 coperti, lo stabilimento SCAM vanta una capacità produttiva annua pari a 130.000 tonnellate di fertilizzanti organo-minerali per i quali l’azienda è leader nazionale.
Lo stabilimento ha un consumo annuo di 4.400 MWh di energia elettrica e 13.832 MWh di energia termica destinata all’essicazione dei cicli produttivi.

 

Soluzioni

Il sistema di telecontrollo è stato personalizzato direttamente da CPL CONCORDIA sulla base delle esigenze del cliente, in modo da assumere le caratteristiche di un sistema multifunzionale che consente una gestione integrata degli impianti, potendo coesistere con il sistema di telecontrollo esistente.
Lo strumento utilizzato da CPL CONCORDIA è costituito da un controllore a logica programmabile (PLC) e da un’interfaccia uomo macchina (SCADA, Supervisory Control and Data Acquisition) flessibile e potente, in grado di controllare un’ampia varietà di dispositivi e rispondere in ogni momento alle esigenze produttive del cliente.
Con più di 35 anni di esperienza ed oltre 500 impianti installati, CPL è il partner di maggiore affidabilità per la costruzione e manutenzione di impianti di cogenerazione alimentati a metano e biogas, in grado di assicurare le migliori prestazioni gestionali e manutentive per massimizzare il rendimento energetico ed il profitto a vantaggio dei Clienti e del loro settori di business.

 

Vantaggi

  • Risparmi energetici: regolazioni progettate sulle esigenze dell’impianto, con l’obiettivo di ottimizzarne il funzionamento e minimizzarne i costi. Il risparmio di energia primaria con l’inserimento dell’impianto di telecontrollo a servizio della cogenerazione è pari al 3,5% contribuendo in questo modo ad ottenere un risparmio complessivo di energia primaria (con la cogenerazione) pari al 24,2%
  • Risparmi manutentivi: grazie al telecontrollo del funzionamento degli impianti è stato possibile velocizzare e ridurre gli interventi del personale tecnico
  • Miglioramento della sicurezza e dell’affidabilità degli impianti
  • Semplificazione gestionale sugli impianti per quanto riguarda la modifica dei parametri di funzionamento, la programmazione oraria di accensioni e spegnimento sugli impianti, il setpoint di regolazione sui circuiti

Download

SCAM

Certificazioni e accreditamenti