Fonte: “Il Sole 24 Ore” – 19 Gennaio 2023

 

Siglato recentemente un importante accordo di collaborazione tra Vulcangas, leader nella distribuzione di GNL e Bio GNL, e CPL CONCORDIA

 

La complessità economica e sociale che stiamo attraversando ormai da diversi anni si affronta e si supera solo con il coinvolgimento diretto delle grandi aziende e della loro capacità di fare sistema attorno ad un progetto comune di nuovo sviluppo industriale, energetico e produttivo.

È questo il senso più profondo e autentico del “Patto della via Emilia”, un progetto di crescita e collaborazione diretta siglato lo scorso dicembre tra  Società Italiana Gas Liquidi S.p.A, con sede a Rimini e da oltre 40 anni primo operatore italiano nella distribuzione di energia pulita, in particolare il Gas Naturale Liquefatto, GNL e BIO GNL, con il marchio Vulcangas, ed il colosso modenese CPL CONCORDIA Gruppo emiliano multiservizi, attivo su tutto il territorio nazionale e leader nel settore impianti energetici e di stoccaggio.

 

Si tratta dunque di un patto volto a generare lavoro di qualità e al tempo stesso sostenere e accompagnare il paese nella transizione ecologica rafforzando lo sviluppo del gas liquido come fonte energetica flessibile, versatile e con un basso impatto ambientale rispetto a tutti gli altri combustibili fossili sia in termini di emissioni di CO2 che di altri agenti inquinanti.

L’importante progetto, un vero e proprio contratto di rete d’impresa, definito “il Patto della Via Emilia”, punta dunque a diffondere gli impianti a GNL su tutto il territorio italiano, dando così un contributo concreto alla transizione energetica, riducendo i rischi di contingentamento della materia prima e dando stabilità ai prezzi.

 

“L’alleanza siglata recentemente con il costruttore di impianti CPL CONCORDIA – conferma l’amministratore delegato di Vulcangas, Giacomo Fabbri – ci permetterà di diffondere a nuove realtà, industriali e non solo, il GNL, un vettore energetico riconosciuto dall’Unione Europea come protagonista ed elemento chiave della transizione energetica ed ecologica. Siamo convinti infatti che anche enti ed infrastrutture pubbliche e private sempre più si rivolgeranno al mercato del gas naturale liquefatto per motivi ecologici e di risparmio ed ora, con questo accordo, potranno trovare nelle due società un unico, prezioso, interlocutore”.

 

L’accordo di collaborazione permette insomma a Vulcangas e a CPL di guardare al futuro con obiettivi strategici e progetti concreti, stabilisce infatti impegni e responsabilità condivisi da Vulcangas e CPL rispetto ad un percorso industriale comune che migliori la qualità del lavoro, della vita e superi il conflitto tra sviluppo e ambiente, valorizzando tutte le potenzialità e gli spazi che questo cambiamento offre al territorio.

 

“Questo accordo – sottolinea il presidente di CPL CONCORDIA, Paolo Barbieri – ci consentirà di offrire alle imprese in un unico pacchetto sia la molecola GNL sia l’impianto di stoccaggio e rigasificazione. Esattamente ciò per cui abbiamo esperienza trentennale grazie alla progettazione, costruzione e manutenzione degli impianti”.

 

Il progetto è già partito con 6 impianti per importanti imprese energivore nazionali che hanno scelto Vulcangas come partner per la fornitura della molecola e CPL come partner per la costruzione, gestione e manutenzione dell’impianto di stoccaggio e rigasificazione. Alcune di esse hanno inoltre aderito alla campagna che vede in un unico contratto la fornitura della molecola e la disponibilità in noleggio dell’impianto.

L’obiettivo è dunque quello di condividere un’unica strategia energetica in grado di fronteggiare le difficoltà attuali quindi superarle dando pieno sostegno all’economia e alla società generando nuovo sviluppo sostenibile e nuovo lavoro.

 

In questa stessa direzione, fatta di unità di intenti e di reciproco e condiviso sviluppo commerciale va registrato un ulteriore prezioso tassello.

Il Gruppo multiservizi modenese nei mesi scorsi ha infatti ceduto un proprio ramo d’azienda a Vulcangas. Si tratta di Polargas, attualmente il quarto operatore nazionale nella distribuzione di GNL con oltre 12.000 tonnellate annue sia ad uso industriale che autotrazione, e con una concentrazione della propria clientela soprattutto nel Nord Italia.

Con questa acquisizione ed entrando nella gestione diretta di Polargas, Vulcangas rafforza ulteriormente il suo posizionamento di primo operatore nazionale nella distribuzione di GNL e Bio GNL.

L’affare concluso nei mesi scorsi e l’avvio ufficiale del progetto “ il Patto della Via Emilia” nasce dunque nel solco del modello di sviluppo dei distretti industriali ed è pensato nella logica di rilanciare la competitività del sistema delle imprese facendo leva sulla capacità di innovazione, la specializzazione e la condivisione della conoscenza per accrescere il ventaglio dei servizi, delle prestazioni e delle reciproche opportunità.

 

Un’alleanza che certifica lo sviluppo e consolidamento dei rapporti di lavoro e di interscambio tra le due maggiori realtà italiane del settore Energia e Servizi e che, a fronte di grandi opportunità per entrambe le aziende emiliano romagnole, permette a Vulcangas e a CPL CONCORDIA di crescere nel massimo rispetto reciproco dei ruoli, del business di riferimento e dei rispettivi target commerciali senza quindi mai perdere di vista la propria identità ed i propri valori.

Categoria: CategorieNews

19 Gennaio 2023

Certificazioni e accreditamenti