Il biometano prodotto sarà principalmente destinato all’autotrazione, sia in forma di gas naturale compresso (CNG) sia in forma di gas naturale liquido (GNL).
CPL CONCORDIA, grazie alla sua pluriennale esperienza nel settore del trattamento del gas naturale e nel campo del biogas, è pronta ad affiancarvi in tutti i processi.

Impianto di produzione di Biometano

Nel processo di trattamento produzione relativo alla produzione di biometano si distinguono tre step: pretrattamento, upgrading, post trattamento.

 

  • Il pretrattamento è la fase di purificazione del biogas dalle sostanze inquinanti, principalmente l’acido solfidrico e l’ammoniaca. Il Biogas viene disidratato grazie ad un processo di raffreddamento dello stesso

 

  • Il processo di Upgrading consiste sostanzialmente nell’eliminazione della CO2 nello step successivo al pretrattamento. Esistono varie tecnologie sul mercato inerenti la cattura della CO2, ognuna delle quali ha specificità tecnologiche differenti ed applicazioni dedicate sulla base della tipologia di biogas che si intende trattare.
    Tra le tecnologie disponibili sul mercato citiamo l’assorbimento ad acqua, il PSA (Pressure Swing Absorption), le membrane e i reagenti chimico-fisici.
    CPL CONCORDIA, a seguito di una dettagliata analisi, è  in grado di proporre al cliente la migliore soluzione tecnologica per effettuare il processo. Da questo step in poi si inizia a parlare di biometano.

 

  •  Il post trattamento consiste nella completa disidratazione del biometano prodotto attraverso una tecnologia di setacci molecolari e si conclude con un passaggio del prodotto nei carboni attivi, i quali hanno la funzione di trattenere eventuali residui inquinanti che potrebbero non essere stati eliminati durante la depurazione precedente.
    Il biometano ottenuto a questo punto viene analizzato da un sistema di campionamento e, se conforme alla norma UNI 11537, viene misurato, compresso (se necessario) e odorizzato secondo la norma UNI 7133; in caso negativo viene inserito nuovamente all’interno del treno di trattamento per una ulteriore raffinazione.
    L’immissione in rete è solo una delle possibilità che abbiamo per poter utilizzare il biometano prodotto; può anche essere accumulato in carri bombolai per la sua successiva distribuzione in impianti di autotrazione a CNG oppure può essere liquefatto per ottenere il Bio-GNL.

Cabina Iniezione Biometano

Prima del suo utilizzo, il biometano deve essere analizzato, filtrato, misurato, regolato o compresso ed infine odorizzato. I processi appena descritti sono volti a garantire i parametri di qualità imposti dalle normative vigenti. CPL CONCORDIA, vista la sua pluriennale esperienza nel campo del gas naturale ricavato da fonti fossili, ha selezionato le migliori tecnologie sul mercato e ha implementato la propria gamma di prodotti al fine di sviluppare la cabina di iniezione, volta a garantire la qualità richiesta e la continuità di esercizio. Inoltre, attraverso la nostra Control Room, l’impianto viene gestito da remoto monitorando tutti i parametri caratteristici, verificandone l’andamento e segnalando eventuali anomalie ai tecnici presenti sul territorio per una pronta verifica in campo.

Vuoi saperne di più?

Vuoi avere maggiori informazioni sulle Applicazioni del Biometano? Compila il form, verrai ricontattato al più presto dal nostro Personale

Compilando il form, stai accettando le informative in tutte le loro finalità.

Contatti

Scopri l’ufficio CPL CONCORDIA più vicino a te per avere maggiori informazioni sulle Applicazioni del Biometano.

Certificazioni e accreditamenti