CPL CONCORDIA AZIENDA MEDIA NEWS&COMUNICATI COMUNICATI STAMPA CPL CONCORDIA IMPEGNATA A T...

CPL CONCORDIA impegnata a tutto campo nell'emergenza del Centro Italia

Nonostante il black out elettrico della sede di Sant’Omero, proseguono le attività di tecnici e addetti al pronto intervento per dare continuità alle forniture energetiche negli ospedali e nei luoghi di soccorso alla popolazione

 

CPL CONCORDIA comunica di essere in prima linea per gli interventi nei luoghi dell’emergenza in Centro Italia colpiti in questi giorni dalle proibitive condizioni climatiche legate alla neve, aggravate dalle scosse di terremoto.

Nonostante la sede operativa di Sant’Omero (Teramo) sia da diversi giorni senza energia elettrica - come altre migliaia di utenze in zona - e non raggiungibile per la neve, tutti i tecnici e gli operai sono impegnati nelle attività di supporto a ripristino delle forniture energetiche alle utenze pubbliche.

Tra gli interventi effettuati si segnalano per importanza le forniture energetiche di global service all’Ospedale di Pescara (città interessata anche dall’esondazione del fiume Pescara), la gestione dei gruppi elettrogeni dell’Ospedale di Popoli, le forniture di gasolio al presidio Ospedaliero di Sant’Omero che ha subito tre giorni di black out elettrico.

A Teramo, su richiesta dell’amministrazione pubblica e dei responsabili della Protezione Civile, i tecnici CPL hanno provveduto a riattivare a tempo di record i sistemi di riscaldamento nelle strutture predisposte per gli sfollati, a servizio di coloro che hanno scelto di non dormire in casa per motivi di sicurezza e per i Vigili del Fuoco provenienti da Roma.

I vertici della cooperativa, inoltre, sono in contatto con la Protezione civile dell’Emilia Romagna, che ha coordinato l’iniziativa di CPL a favore del Comune di Montegallo (AP) nell’agosto 2016. Dal Sindaco di Montegallo, comune interessato anche dalle recenti scosse, giungono conferme del fatto che i 23 container approntati dai tecnici CPL nella scorsa estate hanno resistito alla coltre di 2,5 metri di neve caduta negli scorsi giorni e servono tuttora da centro multifunzionale per i soccorsi alla popolazione.